domenica 8 maggio 2016

Sébastien-Roch Nicolas Chamfort. È venuto il tempo di applicare le facoltà razionali alla politica


Pochi sono gli uomini che si prendono la libertà di adoperare in modo energico e coraggioso le loro facoltà razionali, e che  osano applicarle con tutta la loro forza in tutti i campi. Ora è venuto il tempo, che bisogna applicarle alla morale, alla politica ed alla società, ai re, ai ministri, ai grandi, ai filosofi, ai fondamenti delle scienze, delle belle arti, ecc.; senza di che si rischia di restare sempre nella mediocrità


S. R. NICOLAS CHAMFORT (1741 – 1794), Massime e pensieri. Caratteri e aneddoti (I edizione in Œuvres de Chamfort, 1795, 4 voll., ed. di riferimento: quella qui sotto riportata), introduzione di Gianni Nicoletti, traduzione di Umberto Renda e Giuseppe Banazzi, U.T.E.T., Torino 1977 (II ed. riveduta, I ed. 1965), Massime generali, 56., p. 45.


Il y a peu d’hommes qui se permettent un usage vigoureux et intrépide de leur raison, et osent l'appliquer à tous les objets dans toute sa force. Le tems est venu où il faut l'appliquer ainsi à tous les objets de la Morale, de la Politique et de la Société, aux rois, aux ministres, aux grands, aux philosophes, aux principes des Sciences, des Beaux-Arts, etc., sans quoi, on restera dans la médiocrité.

CHAMFORT, Maximes et pensées, texte revu sur l’édition originale et publié avec des notes et un index par Ad. Van Bever, G. Crès & C., Paris MCMXXIII, Maximes générales, LXIII, pp. 24 – 25.

Nessun commento:

Posta un commento